PIASTRA LISCIANTE/gli errori da non fare. Decalogo per avere capelli lisci ed in forma

_T0A5947

Avere i capelli lisci, sempre in ordine e senza l’effetto “stamattina ho fatto tardi” è un must per molte donne che ricorrono quasi quotidianamente all’utilizzo della piastra per capelli.

Se usata bene la piastra lisciante non danneggia i capelli ma appunto, occorre un pizzico di attenzione e bisogna seguire i consigli  dell’esperto in questo caso il maestro delle acconciature raccolte Filippo Sepe:
1: per fare un buon lavoro serve un buon attrezzo. Se potete dunque, fatevi consigliare dal vostro consulente di bellezza o parrucchiere che certamente si tiene aggiornato sulle tipologie di ferri in circolazione e sulle innovazioni tecnologiche.

La regola generale da seguire consiste nello scegliere una piastra con placche in ceramica a emissione di ioni.

Questo tipo di piastre mantiene il capello in salute permettendogli di conservare lucentezza ed elasticità nonostante la stiratura, inoltre emettendo ioni negativi eliminano l’elettricità statica permettendo una stiratura più efficace e duratura.

2: le dimensioni contano! Se abbiamo capelli molto spessi scegliamo un piastra più larga (4-5 cm) se invece i nostri capelli sono più fini optiamo per un attrezzo dalle placche più strette.

3: attenzione alla temperatura. Può sembrare quasi superfluo come consiglio ma in realtà molto spesso facciamo l’errore di utilizzare la nostra piastra lisciante ad una temperatura troppo alta rispetto al nostro tipo di capello o troppo bassa e questo ci costringe a ripassare più volte!

4: asciughiamo molto bene i capelli prima di passare la piastra. Anche se abbiamo fretta secchiamo bene i capelli, meglio se all’aria evitando il phon per non creare l’effetto calore+calore.

Passare la piastra sui capelli umidi causa un surriscaldamento improvviso e troppo rapido del fusto, lo shock termico che ne consegue fa spezzare i capelli e crea le doppie punte.

5: utilizzare un prodotto specifico è necessario. Non farlo significa scegliere deliberatamente di rovinare i nostri capelli. Utilizziamo quindi un buono spray termoattivo meglio se all’acido ialuronico e cheratina che nutre i capelli mentre li protegge.

Lo spray termo attivo _T0A6163creerà un film protettivo su radici e lunghezze proteggendole dagli shock termici.

6: A proposito di spray termo protettivo è bene ricordare che il prodotto si deposita sui nostri capelli e naturalmente anche sulla piastra. I residui di spray sulle placche potrebbero bruciare e diventare appiccicosi, quindi puliamole bene prima di ogni utilizzo con un batuffolo d’ovatta e un prodotto delicato.

7: pettiniamo bene i capelli. Eliminare ciocca per ciocca tutti i nodi permetterà alla piastra di scivolare meglio evitando l’effetto crespo.

8: attenzione al movimento che facciamo quando stiriamo le ciocche. Non tiriamo verso il basso, anche se ci sembra il movimento più naturale da fare, partiamo sempre dalle radici e, al posto di arrivare alle punte seguendo la gravità, proviamo a direzionare la piastra verso l’alto con un angolo di 45°, in questo modo avremo i capelli lisci evitando l’effetto piatto.

9: lasciamo “raffreddare” i capelli. Prima di fare una coda o mettere forcine e fermagli nei capelli aspettiamo che abbiano perso il calore della stiratura, contrariamente prenderanno la piega delle forcine o degli elastici e l’effetto liscio svanirà in fretta.

SALUTE DEI CAPELLI/ i consigli per proteggere i capelli dal freddo

COLOR WRITER 2

L’inverno è la stagione peggiore per la nostra chioma, freddo, vento, umidità e basse temperature sensibilizzano i capelli, aumentando la loro tendenza a spezzarsi e a formare doppie punte.

Anche l’aria secca degli ambienti riscaldati che aumentano le polveri  sporcano più velocemente i capelli e causano un aumento del sebo, che altro non è che una risposta difensiva dei capelli e che li fa sembrare sempre sporchi e pesanti, anche subito dopo averli lavati.

Altro aspetto negativo è il repentino passaggio tra ambienti caldi e freddi che stressa continuamente i capelli, incapaci di adattarsi a questi sbalzi di temperatura.

Infine, l’uso dei cappellini invernali, soprattutto quelli sintetici che creano elettricità statica, può spezzare i capelli già fragili.

Naturalmente i capelli molto lunghi sono quelli che subiscono maggiormente gli effetti del freddo e quindi richiedono cure maggiori, soprattutto sulle lunghezze. I trucchi per evitare che si spezzino sono semplici e molto efficaci se seguiti e messi in pratica con attenzione e regolarità:

pettinate sempre con molta cura i capelli, lentamente, senza strappare. Utilizzate sempre una maschera protettiva e idratante dopo lo shampoo ciò proteggerà i capelli dagli agenti esterni. Prediligete raccolti morbidi e non code molto strette per non stressarli ulteriormente e fate un salto dal parrucchiere, tagliare i capelli regolarmente aiuta a mantenerli sani e senza doppie punte.

Il prodotto che vi consigliamo?  Una bella maschera al burro di karitè idratante, protettiva e che non appesantisce i capelli.

Utilizzatela dopo ogni shampoo applicandola sui capelli umidi, lasciatela in posa 5 minuti e poi risciacquate con cura con acqua non troppo calda.

_T0A8592In alternativa per un vero e proprio elisir di bellezza l’olio di argan.

Mettete poche gocce su lunghezze e punte dei capelli umidi, massaggiando bene dopo 5 minuti risciacquate con cura.

In questo modo manterrete i capelli in forma in attesa della primavera e del rigenerazione cellulare!

 

http://www.filipposepe.it/shop/prodotti/olio-argan-by-filippo-sepe/

 

 

Workshop di Filippo Sepe a Roma 20 giugno 2016

brochure workshop_Pagina_1

 

brochure workshop_Pagina_2
Il 20 giugno prossimo Filippo Sepe sarà impegnato in un workshop organizzato da Estetica Education, all’Hotel dei Congressi di Roma Eur.

Interessante la forma del workshop che permette ad un pubblico vasto di assistere a ben 3 ore di training con lo stilista, durante le quali verrano mostrate una gran quantità

di acconciature raccolte step by step, spiegate con attenzione e dovizia di particolari.

Una grande sala ospiterà almeno 100 parrucchieri provenienti da tutta Italia che hanno deciso di approfondire il tema delle acconciature raccolte,

sempre più un “must have” per le donne nei loro momenti importanti: matrimonio, serate di gala, eventi.

Riuscire ad acquisire le tecniche base per realizzare raccolti di altissimo impatto visivo ed artistico è importante e soprattutto semplicissimo.

Qui potete vedere il programma del workshop che si terrà nel pomeriggio.

Un workshop che promette di appassionarvi, stupirvi, catturarvi …

Tre ore di training intenso con un maestro delle acconciature raccolte!

Vi aspettiamo numerosi!

 

Filippo Sepe ad Agropoli

13320445_1100094090037017_3930970928408656792_o

13320445_1100094090037017_3930970928408656792_oIl 5 giugno scorso Filippo Sepe ha partecipato come ospite alla serata conclusiva dell’anno accademico della SGEForm, un accademia di formazione per parrucchieri ed hairstylist,

che si è tenuta nella magnifica location del castello di Agropoli in provincia di Salerno.

La sua presenza è stata fortemente voluta in ragione del fatto che Filippo Sepe si conferma sempre di più come il maestro delle acconciature raccolte “accessibili  a tutti”, o meglio

che tutti i professionisti con un po’ di applicazione e molto esercizio possono imparare e tenere come un piccolo tesoro nel proprio salone.

Secondo ciò che riusciamo a percepire ogni giorno, siamo ad una svolta nel mondo della moda, e dopo molti anni in cui il “must have” sono stati i capelli corti (se non cortissimi) o comunque

lunghi e sciolti ora torna prepotente la moda dei capelli raccolti.

Chignon, trecce che devono creare ricchezza, movimento e nello stesso tempo essere sontuose, soprattutto nelle grandi occasioni (matrimoni, serate di gala).

Ecco il motivo di un rinnovato interesse che si porta dietro la necessità di avere uno specialista delle acconciature raccolte in ogni salone, una o più figure in grado di realizzare

un gran numero di raccolti, ma soprattutto di consigliare e guidare i clienti verso la scelta.

Quindi, la scelta di investire in questo settore risulta sempre più una scelta vincente.

Di seguito un piccolo video realizzato per l’evento!

Filippo Sepe presenta il suo 2015. Show, eventi, collezioni!

16

Siamo prossimi alla pausa estiva e come ogni anno vogliamo regalare a chi segue Filippo, a chi apprezza il suo lavoro e anche a chi non lo conosce ancora
un piccolo assaggio della stagione appena finita, di questa prima parte del 2015.
L’autunno e la primavera sono per gli hairstilist sempre un momento molto denso di avvenimenti tra fiere, show, nuove collezioni, e nel caso di Filippo Sepe la sua intensa
attività di formatore, che lo ha portato nell’ultimo anno a riscuotere un enorme successo anche in Italia.
La capacità di Filippo Sepe di rendere ogni sua apparizione, ogni show, ogni intervento un evento unico si riflette nell’enorme seguito che lui ha tra i colleghi hairstilist.
I suoi stand alle fiere, i suoi stage, i suoi show sulle maggiori passerelle sono sempre momenti molto intensi dove il gusto e l’eleganza italiani si incontrano con la creatività e la modernità
che Filippo esprime confermandosi quale precursore in un settore fondamentale per i saloni: le acconciature raccolte.

Crediamo sia importante oltre che bello poter condividere con chi ci ha seguito con costanza e passione i risultati di questa prima parte dell’anno che ci ha dato soddisfazioni, emozioni e
tanta tanta carica per poter affrontare a settembre un autunno che promette di essere molto “caldo”.

A voi dunque questo video ringraziandovi per l’affetto che sempre mostrate e per la passione con la quale continuate a fare un lavoro che dà molte soddisfazioni
ma che, visti i tempi, è anche un lavoro che richiede molti sacrifici.